Gli effetti reali della buona scuola renziana

Spread the love

Senme

14 settembre 2015

Alla vigilia dell’inizio del nuovo anno scolastico vogliamo riprendere uno stralcio tratto dal Corriere di Bologna del 6 settembre 2015.

“…Il problema arriva dalle sofferenze di bilancio dell’ex Provincia, ereditate dalla Città metropolitana, e dai tagli del governo. Per capire: ogni anno venivano messi circa 6-7 milioni nel settore scuola (a Palazzo Malvezzi competevano gli edifici delle superiori). Ma «quest’anno abbiamo mezzo milione appena a disposizione…Abbiamo fatto interventi minimi, i più urgenti, facendo i salti mortali. Ma se non si cambia registro sui finanziamenti la situazione rimane insostenibile»

Le parole sono di Daniele Ruscigno, consigliere delegato in città metropolitana a Bologna per il PD.

Ecco quindi certificati gli effetti reali della buona “buona scuola” renziana, al di là della vuota prosopopea dell’ instancabile propaganda di regime. E per essere chiari questi soldi saranno anche fatturato in meno per le aziende del territorio.

Auguri quindi a tutti i professori, a tutti gli studenti e a tutte le loro famiglie; che al prossimo giro di giostra la memoria non vi faccia difetto.

M5S città metropolitana di Bologna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *