Grazie a tutti i cittadini di Imola!!!

Spread the love

Eravate in tantissimi, ho sentito il vostro affetto…grazie Imola.

Signori Consiglieri, colleghi della Giunta, cittadine e cittadini,

in questa giornata così importante e significativa nella storia della nostra amata città, permettetemi di indirizzare a tutti gli imolesi il mio primo pensiero, il saluto ed il sincero ringraziamento per quella nitida espressione di voto che ci ha consegnato il dovere, la responsabilità e l’infinito onore di guidare Imola nei prossimi cinque anni.

Un autentico spartiacque nella storia amministrativa del nostro patrimonio più caro, la concreta esigenza di un nuovo corso gestionale per restituire ad Imola, ed ai suoi cittadini, il ruolo di protagonismo che meritano. Lasciamoci alle spalle questi anacronistici anni di obsoleti automatismi nei quali la partecipazione diretta è parsa soltanto una chimera. Nulla è impossibile ma è fortemente necessario volerlo. La nostra affermazione alle urne dello scorso 24 giugno ne è una veritiera testimonianza. Uno splendido cambiamento che ci coinvolge e responsabilizza tutti allineandoci, fianco a fianco, ai blocchi di partenza di una corsa a tappe scandita dal ritmo del cuore pulsante della città.

Tra i nostri dogmi c’è il rispetto ed è per questo che il mio ringraziamento è rivolto anche a coloro che hanno espresso, tramite voto, il sostegno agli altri candidati delle liste di opposizione. Il Movimento Cinque Stelle si è guadagnato la fiducia degli elettori imolesi proprio attraverso la formativa esperienza tra le fila della minoranza in Consiglio Comunale, uno schieramento inascoltato e spesso ridimensionato dall’incapacità di dialogo della precedente classe politica. Un prezioso esercizio di crescita e stimolo supportato dall’innata forza passionale e dall’assoluta coesione d’intenti che guidano il nostro Movimento. Sostenere le virtù dell’ascolto, della comprensione e del confronto significa alimentare il seme della democrazia per la nascita di un germoglio di ritrovata maturazione sociale e positivo consolidamento della stessa comunità.

Per questo rivolgo a tutti i Consiglieri Comunali i miei più sinceri complimenti per la loro elezione in questa assemblea e l’augurio di buon lavoro. Analogo pensiero formulo ai dipendenti del nostro Comune per il lavoro svolto nei giorni del voto e per l’apporto che certamente continueranno a fornire con costanza, correttezza e competenza nella gestione amministrativa della casa comunale.

Le linee di governo della città le abbiamo scritte nero su bianco nel nostro programma, un autentico patto sancito con i cittadini presentato durante la lunga campagna elettorale. Responsabilità concrete, senza alcun tipo di compromesso. Al centro della discussione politica ci sono e ci saranno sempre i temi per la crescita e lo sviluppo di Imola; dimenticatevi la corsa alle poltrone o gli interessi dei soliti noti che hanno destabilizzato anche il nostro territorio attraverso una rivedibile gestione, per fare un esempio, delle società partecipate. Pensate, i nostri predecessori si sono talmente concentrati all’indirizzo di questi aspetti che hanno perso le chiavi del razionale esercizio interno comunale che oggi annovera importanti defezioni in ambito dirigenziale. Una criticità, unita all’irresponsabile commissariamento del Comune di Imola, che ha pesantemente limitato la funzionalità e l’operatività delle leve comunali.
Sarà nostra premura, una volta completati gli opportuni iter di verifica, sottoporre al Consiglio Comunale e a tutti gli imolesi la fotografia reale e completa della condizione in cui versano tutti i settori della nostra pubblica amministrazione all’atto del nuovo insediamento. Un’operazione trasparenza alla quale abbiamo abituato i cittadini ed alla quale non rinunceremo mai perché appartenente al nostro dna.

In meno di una settimana dall’inizio del nostro viaggio di governo abbiamo nominato la nuova Giunta garantendo, finalmente, competenze e professionalità ai singoli comparti. Le risposte ai cittadini arriveranno da chi, fino a ieri, ha formulato domande trovandosi a stretto contatto con la realtà del settore oggi affidatogli. Tempistiche celeri nel convertire gli stimoli costanti provenienti dall’utenza nell’immediatezza di riscontro della macchina comunale per un generalizzato miglioramento dei servizi che si rifletterà fisiologicamente nella soddisfazione della collettività.

Grande attenzione al bilancio del Comune ed ai costi di esercizio per evitare la dispersione delle risorse economiche nel turbinio di infiniti meccanismi a cascata che ledono la riscoperta delle reali capacità, delle professionalità e della forza lavoro intrinseca alla nostra struttura. Questo è quello che intendiamo per cambiamento, un nuovo modo di concepire la quotidianità di Imola. Non siamo pedine per occupare posti, siamo operatori preposti alla salvaguardia dell’efficiente collegamento tra amministrazione e cittadini. Un nuovo modus operandi, da metabolizzare ed affinare insieme, con uno sguardo orientato all’esportazione di una metodologia lavorativa che i territori attigui conosceranno come modello Imola.

Un preciso schema di lavoro che verrà declinato per tutti i temi affrontati durante la campagna elettorale:
– la sicurezza: attraverso il potenziamento dell’organico della PM, la promozione del coordinamento fra le varie forze di PM, l’utilizzo di sistemi avanzati di controllo del territorio, il presidio constante della legalità per tornare a vivere sereni nella nostra città, in particolar modo nel centro storico;
– l’acqua pubblica e l’ambiente: un fermo e deciso no alla privatizzazione di risorse che appartengono alla collettività, ad inceneritori e discariche che mettono a repentaglio la salute dei cittadini che non potrà più essere barattata con silenti ed ambigui atteggiamenti delle istituzioni;
– il recupero di risorse attraverso una gestione oculata del ciclo dei rifiuti, della produzione di energia, dell’efficienza energetica degli edifici;
– il governo del territorio: un bene prezioso in dote a tutti noi come lo sono l’aria, l’acqua ed il sole; una rinnovata concezione attuata in modo condiviso ed ecosostenibile nell’urbanistica, nell’edilizia e nei trasporti dando un ruolo cardine all’innovazione ed alla cura dell’ambiente e del verde;
– l’amministrazione comunale punterà sulla qualità della sanità pubblica e, consapevole della valenza della Regione in merito a tali decisioni, come sindaca di Imola metterò a disposizione tutta me stessa per la difesa del nostro territorio e del futuro della nostra Azienda USL. Stiamo attraversando un momento storico che potrà finalmente portare, nel 2019, ad un cambiamento politico anche a livello regionale;
– la scuola come momento di aggregazione e crescita per i nostri figli, massima priorità alla sicurezza degli edifici scolastici grazie anche al costante confronto con il Governo;
– le politiche sociali ed il lavoro pongono i cittadini, di oggi e del domani, al centro di una progettualità che si aprirà a nuovi modelli identificativi come il “made in Imola”.
– la volontà di rendere Imola più bella, più vivibile, con una migliore qualità della vita: un cartellone ricco di iniziative, spazi di socializzazione e cultura per la soddisfazione di chi ci abita e di una crescente offerta turistica;
– la valorizzazione dello sport come pratica per un ritrovato benessere del corpo e della mente; la funzionalità delle strutture sportive del nostro territorio quale precisa testimonianza della bontà di un servizio rivolto ad una crescente e variegata utenza di praticanti. La polifunzionalità del nostro autodromo, impianto in grado di veicolare il nome di Imola nel mondo;
– la comunicazione, abbracciando finalmente a pieno regime le nuove tecnologie che favoriscono quel cambio di passo rappresentato dalla trasparente e quotidiana interazione con gli imolesi;
– le frazioni, parti integranti del nostro territorio che necessitano di paritarie attenzioni e trattamenti;
– artigianato, industria ed agricoltura che arricchiscono lo spaccato economico di un’area tradizionalmente feconda ed esportatrice di eccellenze;
– le infrastrutture, per beneficiare a pieno regime di ogni angolo della nostra città evitando l’inconsistenza di opere incompiute lasciateci in eredità dalle precedenti amministrazioni;

Il lavoro di squadra è l’abilità di operare insieme per una visione comune. La capacità di dirigere ogni realizzazione individuale verso un obiettivo condiviso. E’ il carburante che permette a persone comuni di ottenere risultati non comuni.

Conserviamo con massimo rispetto il patrimonio trasmessoci dalla storia, che ha consegnato alla città di Imola la Medaglia d’Oro al valore militare per l’attività partigiana durante la Resistenza, per abbracciare e contestualizzare il presente illuminando i binari che ci proietteranno in un radioso futuro.

Questo dovrà essere l’impegno con il quale ciascuno di noi si appresta a vivere il mandato per i prossimi 5 anni. Un viaggio che ci accomuna e che ci pone dinanzi all’esigenza di esplicito cambiamento manifestata dalla maggioranza dell’elettorato. Di padre in figlio, di madre in figlia, non abbiamo mai smesso di innamorarci di Imola e non perderemo l’occasione di rinnovare l’incantesimo riscoprendola ogni giorno più bella grazie al nostro lavoro ed alla vostra fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *