Il monologo di Manca

Nel territorio imolese è tutta un’urgenza, chi lo certifica è il Presidente del Nuovo Circondario Imolese Manca.
Non ci sono termini per descrivere la mancanza di rispetto nei confronti dei consiglieri di maggioranza e di opposizione presenti nel Circondario Imolese. Ieri pomeriggio (mercoledì) alle 16.15 è stata inviata la convocazione della riunione del Nuovo Circondario Imolese programmata per venerdì 17 febbraio alle 19. Appena tre giorni di preavviso contro i 5 del regolamento, definiti non a caso per dare tempo di studio e analisi sui documenti in discussione. Basta sfogliare il Regolamento Assemblea del Circondario Imolese per capire come chi amministra il nostro territorio stia facendo ostruzione nei confronti di chi deve giudicare l’operato dei sindaci, facendo un uso improprio del regolamento stesso. Il testo parla chiaro:
Art. 34 – Consegna e pubblicità della convocazione
Punto 3. La convocazione con il relativo ordine del giorno deve essere consegnata almeno cinque giorni prima di quello stabilito per l’adunanza. In caso di 
adunanze convocate d’urgenza o in caso di variazione degli argomenti, il termine è ridotto a 24 ore prima della riunione. 
 
Se chi amministra intende classificare come “urgente” la discussione che riguarda quanto allegato, possiamo stralciare tutti i buoni propositi di collaborazione e ancora una volta il famoso dialogo tanto sbandierato del primo cittadino imolese viene puntualmente smentito da lui stesso, essendo Manca anche il presidente del Circondario Imolese.
Movimento 5 Stelle  Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *