Il MoVimento unito per l’Autodromo

Spread the love

Vedere i continui attacchi alla struttura portati dal Presidente della società che gestisce l’Autodromo fa molto male, come fa male alla città e all’Autodromo leggere di insinuazioni totalmente infondate su presunte divisioni nella giunta o nella parte politica del MoVimento 5 Stelle Imola.

Il MoVimento 5 Stelle sul tema autodromo persegue un unico obiettivo, chiaro da sempre, e scritto nero su bianco da anni, incluso il programma depositato e votato dai cittadini: il rilancio della struttura grazie all’aumento della polifunzionalità col mantenimento di tutte le manifestazioni motoristiche di punta, l’inserimento di nuove manifestazioni motoristiche nel pieno rispetto della legalità e la creazione di nuove iniziative che possano garantire un aumento dell’attività oltre all’obiettivo primario del pareggio di bilancio.

Estense farebbe bene a chiedersi se condivide la linea politica votata a maggioranza dai cittadini, cioè quella del MoVimento 5 Stelle, e in caso negativo valutare un passo indietro, essendo Formula Imola ormai da quasi 2 anni (maggio 2017) una società pubblica al 100% e non più in parte una sua proprietà.
Sarebbe ora che Estense lo capisse e accettasse di seguire le linee politiche dettate dall’amministrazione votata a maggioranza anzichè gravare ulteriormente sui cittadini con le perdite provocate dalla sua gestione di Formula Imola.

È invece il presidente Estense che sta lavorando in tal senso, avendo chiuso nel 2018 il bilancio in grave perdita nonostante egli abbia avuto carta bianca su tutto il programma anche sforando più volte i limiti di legge, palesando una incapacità nella gestione che non lascia adito a molti dubbi.

La direzione politica che legittimamente e in modo coeso questa amministrazione (che è proprietaria della struttura e la gestisce attraverso il Con.AMI), intende dare in futuro è molto chiara, e va in senso opposto a quello sbandierato da Estense ai 4 venti, che insinuava addirittura alla volontà di chiudere l’Autdromo.

Esiste però la possibilità per il presidente Estense di mandare un segnale di collaborazione e distensione verso i consiglieri del MoVimento 5 Stelle di Imola: come ben sa, tutti noi abbiamo presentato il nostro casellario giudiziario e il nostro Curriculum Vitae al momento della nostra candidatura a ricoprire il ruolo. Si potrebbe iniziare da questi semplici atti di trasparenza, già fatti da molti suoi colleghi di altre società pubbliche, per cercare di lavorare insieme con maggiore fiducia.
Avere la certezza di aver a che fare con persone che non hanno nulla da nascondere può certamente giocare a favore di un maggiore dialogo.

Auspichiamo quindi quanto prima un passo in direzione di una maggiore collaborazione da parte del Presidente di Formula Imola e di tutti i soggetti che hanno a cuore lo sviluppo e la sostenibilità dell’Autodromo di Imola.

MoVimento 5 Stelle Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *