Imola: la città dei supermercati

Vi ricordate la campagna elettorale 2013 del sindaco Manca, dove annunciava che il Imola sarebbe diventata il centro della meccatronica? A distanza di quasi cinque anni ,chi si occupava di meccatronica è fallito pochi mesi dopo l’insediamento del sindaco e da lì in avanti la nostra città ha visto svendere terreni pubblici per fare posto a nuovi centri commerciali.

Con questa amministrazione comunale si è perso un lustro di sviluppo del nostro territorio, focalizzando l’attenzione solamente su nuovi centri commerciali, riqualificazione di centri sociali e una nuova discarica.
Bastano questi tre argomenti per puntare il dito sul programma elettorale delle gruppo di maggioranza lasciato nel cassetto e mai preso in considerazione. Tra pochi giorni sarà  inaugurato un nuovo supermercato e già si mormora di un nuovo insediamento che andrà ad interessare il nostro Comune. L’amministrazione comunale poteva far qualcosa per impedire questo proliferare? Certamente, occorreva un’idea di sviluppo del territorio, cosa che purtroppo non è  mai esistita in tutti questi anni di amministrazione. Il 2018 è  molto vicino e con esso anche la fine di questa amministrazione, più volte ammonita dalla Corte dei Conti per investimenti non “conformi” alle leggi vigenti.
Una volta andavano di moda le banche, adesso è il momento dei supermercati .
Movimento 5 Stelle Imola 

1 comment for “Imola: la città dei supermercati

  1. Matilde
    8 aprile 2017 at 05:41

    E’ risaputo che in questi ultimi anni la mafia investe in attività commerciali piuttosto imponenti che danno la possibilità di riciclare il denaro sporco ottenuto dalle loro attività illecite. Imola ha accolto queste attività come un premio per i voti ottenuti alle elezioni che durante le ultime amministrative hanno visto riconfermato il sindaco Manca.
    Supermercati, Librerie, Alberghi in centro, mega ambulatori dentistici sono improvvisamente spuntati come funghi.
    La discarica con i guadagni che potrebbe dare a chi si appalta i lavori di ampliamento contro tutte norme del buon senso, sarebbe un premio per chi ormai la fa da padrone nel nostro territorio.
    Naturalmente l’accesso agli atti verrebbe sicuramente negato come è stato negato per il contenzioso dell’Autodromo. Ovviamente tengono tutto nascosto per continuare a favorire solo coloro che conviene.
    Naturalmente sostengono i Centri Sociali solo perchè sono serbatoi di voti.
    Povera Imola……………………..!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *