Imola pattumiera di Bologna #graziealPD

Nell’ottobre 2015 i proponenti (Comune, ConAmi, Hera Ambiente) del progetto di ampliamento della discarica di Imola convocarono un incontro pubblico presso la sala briefing dell’autodromo, e sappiamo bene come andò quell’incontro: una durissima contestazione della quasi totalità dei cittadini convenuti. Forse per questo ora si è pensato bene di ri-convocare quella riunione (dopo che il parere negativo della Sopraintendenza che aveva bloccato il progetto è stato superato mettendo fuori gioco la Soprintendenza stessa) non più a Imola, ma a Bologna. E già che si è deciso di ignorare il diritto alla partecipazione dei diretti interessati, ossia dei cittadini di Imola e Riolo, si è cercato di fare in modo che non lo si venisse nemmeno a sapere, visto che non si è data la benché minima pubblicità all’incontro di oggi, venerdì 30 giugno, alle ore 16:30 negli uffici della Regione. Tutto questo ha provocato l’indignazione e la protesta di tutti quelli che continuano a opporsi a un progetto che letteralmente appenderà altre 1.125.000 tonnellate di rifiuti provenienti da tutta Italia e oltre sulle nostre teste. Il M5s ribadisce la sua opposizione a discariche e inceneritori, che sono tra l’altro nel mirino della magistratura (vedi il processo Aemilia che sta svelando l’infiltrazione della Ndrangheta e di altre mafie nel nostro territorio emiliano-romagnolo). Anche il quotidiano Avvenire ha recentemente (19 giugno) segnalato con preoccupazione gli interrogativi che il nesso rifiuti-discariche fanno sorgere per la salute della popolazione. Non sarebbe quindi il caso di agire con il massimo di trasparenza possibile? Non sarebbe meglio concentrarsi sull’applicazione della legge regionale 16, dell’ottobre 2015, che indica, secondo le linee delle leggi europee in materia di rifiuti, l’economia circolare come obbiettivo prioritario? Perché invece si cerca a tutti i costi di far approvare un progetto che contraddice qualsiasi logica anche di puro buon senso e che porterà solo danno e minacce al nostro territorio? Chiediamo alla giunta imolese di rispondere a queste domande.

 Movimento 5 Stelle Imola

 

 

 
 
 Movimento 5 Stelle Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *