La Fontana del Riverside

Spread the love

Il Comune di Imola per anni ha affittato un terreno non suo, quello sul quale sorge il Riverside, e ora il Demanio, il legittimo proprietario dell’area, gli chiede ben  141.000  €uro per gli affitti indebitamente percepiti negli ultimi 18 anni.

In altre parole i presunti esperti dal 1999 a oggi hanno affittato un’area che non era loro, cosa che li eleva quasi al livello del famoso film di Totò nel quale il protagonista tenta di vendere ad un turista americano la Fontana di Trevi.

Per questo motivo ci auguriamo che la Corte dei Conti torni di nuovo a Imola a indagare sull’operato degli amministratori della nostra città, per individuare i responsabili e all’occorrenza sanzionali.

Insomma, bisogna ristabilire il principio che chi è responsabile politicamente e amministrativamente paghi per i suoi errori, anche perchè se pagano sempre i cittadini poi si corre il rischio che chi la passa liscia magari venga dipinto come un fenomeno e finisca a fare errori ancora più grossi altrove.

M5S Imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *