#liberIaMOLA ESISTE UN’ALTERNATIVA

Spread the love

“Il teleriscaldamento è stato sfacciatamente appoggiato dalle forze politiche che hanno governato la città di Imola per anni. Si è assistito all’imposizione del teleriscaldamento camuffandolo da scelta economica-ambientale e per anni è girata la voce che fosse impossibile staccarsi, ora assistiamo al secondo condominio che in poco tempo si stacca da teleriscaldamento. Le tariffe applicate sono lontane dal costo delle materie prime (gas) e il ricarico (Hera lo chiama costo del servizio) eccessivo genera una impropria sottrazione di danaro dalle tasche degli utenti imolesi a ogni bolletta. Inoltre le tariffe del teleriscaldamento applicate a Imola hanno generato un consistente danno per le casse delle amministrazioni ed enti pubblici. Non trascurabile appare l’impatto ambientale legato al basso rendimento della centrale di via Casalegno e alle dispersioni di rete che comportano per il mantenimento delle temperature ulteriore consumo di gas e di emissioni di particelle in atmosfera (non si è mai il fatto monitoraggio delle emissioni di particelle inferiori PM 10, le più pericolose). A fronte di questa situazione, qualora non vi sia da parte di Hera la disponibilità a rinegoziare i contratti in essere, il M5s Imola propone la conversione degli edifici Pubblici a sistemi di riscaldamento più economici e che non suscitino dubbi sulla loro sostenibilità ambientale e di facilitare, compatibilmente con le norme in essere, la scelta dei cittadini al sistema di riscaldamento che ritengono più opportuno

MOVIMENTO 5 STELLE IMOLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *