TRC, per spostare i fondi noi scriviamo al CIPE

Il Piano Integrato dei Trasporti Regionale ruota attorno a due assi strategici: la “sostenibilità del sistema” e il “governo della domanda di mobilità”. Entrambi questi assi vengono infranti dal Trasporto Rapido Costiero:  180 milioni di costo, 12 e rotti dei quali della Regione, e la netta opposizione della popolazione che lo issano di diritto in testa alle opere più inutili e dannose all’ordine del giorno. Dato che Vasco Errani non ha fatto nulla in sede di Conferenza Stato – Regioni per dirottare quei soldi pubblici su opere trasportistiche più utili, abbiamo deciso di scrivere di persona al CIPE, i tre Consiglieri Comunali di Rimini Luigi Camporesi, Carla Franchini, Gianluca Tamburini assieme ad Andrea Defranceschi e Giovanni Favia per chiedere – appunto – una di destinazione dei fondi. Inoltre abbiamo agito con un’interrogazione regionale per pungolare la Giunta a valutare un miglior impiego del proprio contributo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *